Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013

La magia di stare insieme e... Cappon Magro

A Natale sono le persone con cui lo passi a fare a differenza..Così ci ha ringraziate una delle mie più care amiche dopo la serata trascorsa ieri insieme. Fino a mezzanotte a parlare e ridere insieme.. E non vorresti mai andare via.. 
Già perché il Natale oltre ai regali e ai pranzi sontuosi è anche questo.. La magia di ritrovarsi con chi si vuol bene..
Con queste parole voglio augurare a tutti un sereno e felice Natale, buone feste e buon inizio di nuovo anno, sperando che per tutti questo porti belle novità e soddisfazioni.
Ed arriviamo alla ricetta... Dall'anno scorso non manca sulla tavola di Natale il Cappon Magro, antipasto tipico della tradizione ligure che io, devo ammetterlo, prima non conoscevo. Ho scoperto questo piatto durante un  corso, un po' incuriosita dal nome e un po' perchè tutti ne elogiavano la bontà..Sulla Cuciniera Genovese così viene descritto: "Come i ravioli sono la regina di tutte le minestre, così il cappon magro, quando sia ben confezionato, …

Pasta con le fave

Ecco un'altra delle zuppe che a casa mia vanno per la maggiore..Qualche settimana fa vi avevo proposto la mia pasta e fagioli preferita, ma anche questa ricettina devo dire che coccola il palato con una cremosità superlativa..E' una zuppa di fave secche, le trovate facilmente nei supermercati più forniti o nei banchi dei mercati comunali che vendono legumi e frutta secca..
La preparazione è un po' lunga, più che altro per la cottura delle fave, ma se avrete voglia di provarla certamente vi soddisferà...! Rigorosamente preparata nel coccio di terracotta, riempirà la vostra casa di un profumo appetitoso.. Già entrando dalla porta di casa sale l'acquolina...!
Ingredienti:500gr fave secche4 o 5 pomodori a grappolo250gr spaghetti spezzettati1 cipolla
Esecuzione: Affettare sottilmente la cipolla e rosolarla in olio extravergine di oliva;Aggiungere le fave secche (senza ammollarle precedentemente) e 4 o 5 pomodori freschi e far rosolare un poco;aggiungere 1 litro circa di acqua…

Acciughe ripiene alla ligure

Con queste giornate, in cui il sole sembra abbia deciso non abbandonare i nostri cieli e rende il nostro Natale un po' più caldo rispetto al solito, mi vengono in mente ricette che poco hanno a che fare con il freddo... Le tipiche ricette da gustare davanti al caminetto diciamo...!
Mi viene invece voglia di ricette "marinaresche", ricette della mia città, Genova... Queste acciughe fritte si trovano in parecchi ristoranti girovagando nei vicoli della mia città. Piccole e croccanti, ma con quel ripieno morbido arricchito di maggiorana e pinoli, elementi tipici della gastronomia ligure.
Acciughe ripiene alla ligure
Ingredienti1 kg di acciughe 3 uova80 gr parmigiano grattuggiatotrito di aglio prezzemolo e maggioranauna manciata di pinoli noce moscatamezzo bicchiere di latte pane grattuggiato q.b. sale
Esecuzione:Pulire e aprire le acciughe a libro;Mischiare tutti gli ingredienti per il ripieno formando un impasto sodo ma non troppo duro.Farcire le acciughe riempiendone una con i…

Grissini con lievito madre

In questi giorni non ho avuto molto tempo per accudire la mia piccolina..
Tanti impegni, il lavoro, la casa, le solite cose.. A cui si sommano i pensieri dei regali di Natale, degli acquisti ponderati pensando alle persone care...
E così Lei nel suo barattolino stasera mi guardava dicendo "sto diventando un po' troppo ciccia....!" Dovevo però usare una ricettina veloce, di quelle senza tempi di lievitazione.. E questi ottimi grissini sono proprio quello che ci vuole! Croccanti, gustosi e a diversi gusti.. Dopo tante prove ed esperimenti sono arrivata a una ricetta che mi soddisfa, conservando la friabilità e la croccantezza dei grissini anche per più giorni.Li ho arricchiti con più gusti, nature, al rosmarino, alla pizza e con prugne secche, questi ultimi ottimi per accompagnare i salumi.
Ingredienti:250gr di pasta madre
150gr di farina 0
50gr di olio evo
1 cucchiaino di sale (io direi abbondante)
1/2 cucchiaino dizucchero
1/2 cucchiaino di bicarbonato
50gr di acqua tiepidaaromi …

Gnocchi bicolori alla bava

Eh si, lo so...A dirlo così non sembrano stimolare molto il nostro appetito...Ma non iniziate a storcere il naso se non li avete mai provati.. Perché sono qualcosa di superlativo!!
In particolare noi abbiamo voluto dare una nostra interpretazione al piatto tipico valdostano, abbinando 2 tipi di gnocchi, uno semplice,fatto unicamente di patate e farina, l'altro arricchito di ortiche e ricotta...Che dire... Uno sposalizio perfetto legato dal formaggio valdostano per eccellenza: La Fontina, nato dal latte buono e genuino delle Pezzate Rosse, razza autoctona dell'arco alpino.
Gnocchi alla bava
Ingredienti:1 kg di patate300 gr di farina250 gr fontina100/150gr ricottaun pugno di ortiche già bollite burro q.b.
Esecuzione:Lessare le patate con la buccia in abbondante acqua salata;scolarle, sbucciarle e schiacciarle con lo schiacciapatate.Salare l'impasto e dividerlo a metà; impastare una parte con farina solamente e l'altra con ricotta, ortiche tritate e farina q.b. per rendere l&…

8 Dicembre.. Voglia di Natale ed idee regalo natalizie

E' già l' 8 Dicembre!!Giornata all'insegna dei preparativi natalizi...!
Stamattina io e la mia famiglia ci siamo svegliati con l'idea dell'albero, degli addobbi e dei regali natalizi...Già.. Cosa mettere quest'anno sotto l'albero?? Qualcosa di carino, di "Home made" perché a noi piace così.. Meglio se qualcosa di mangereccio e che duri parecchi giorni, perchè anche se lo regaliamo poco prima di Natale non è detto che venga consumato nell'immediato...
Ed ecco l'idea.. Un'idea che impazza in Germania da oramai parecchi anni.. E' la Torta in Barattolo!!In pratica si cuoce l'impasto preferito della torta da noiprescelta(io ho ad esempio ho fatto questo plumcake senza aggiungere fruttini e marmellata, ma torta margherita, al cacao, con ricotta nell'impasto e tutto ciò che abbia lunga durata va bene.. non opterei per torte di mele o frutta in generale, ma per il resto via alla fantasia!!), direttamente nei vasetti imburrati ed infa…

Crackers lievito/ pasta madre

La pasta madre...Se ne sente parlare tanto in questo periodo, sia perché le famiglie hanno ripreso la tradizione del pane fatto in casa, sia perchè in questo periodo, con panettoni e pandori, si cita spesso il lievito madre al posto del classico e più conosciuto lievito di birra...
Il mio lievito madre ha un anno e mezzo, nato dalla fermentazione della nostra birra home made... Certamente avere un lievito madre comporta molto impegno e passione nella sua cura (io quest'estate la mia "pasty madry" me la sono portata in vacanza perchè non avevo nessuno a cui lasciarla! :) ), però al tempo stesso porta grandi soddisfazioni.. il pane ed i lievitati in genere hanno un gusto e un profumo completamente diverso...O la si ama o la si odia....!! e io la amo alla follia...
 La ricetta che vi propongo oggi è proprio quella che utilizzo quando, impossibilitata a utilizzare la pasta madre per lunghi lievitati, decido di creare qualcosa di veloce e sfizioso, da gustare come sostituto del…

Tigelle Montanare

Prima delle feste si viene sempre bombardati dalla televisione da servizi su quante cose caloriche si mangeranno quest'anno... Pranzi sontuosi e ricchi di leccornie che inevitabilmente finiranno sui nostri fianchi... 
E pazienza!!!! Poi ci rimetteremo in riga...Ed è proprio su queste riflessioni, ed ispirata da questo contest che mi sono ritrovata a riflettere su cosa mi piacerebbe abbuffarmi prima di una dieta... E le mie origini non tradiscono... da nipote di nonni emiliani non potevo che pensare alle Tigelle Montanare..Questi fantastici paninetti schiacciati sono ottimi farciti con salumi e formaggi e in particolare con il pesto modenese...Un vero attentato!!
Ingredienti:1Kg di farina 005 cucchiai di olio500 ml latte(o metà acqua e metà latte)sale q.b. 1 cubetto di lievito
Esecuzione:Sciogliere nel latte tiepido il lievito, impastare la farina con questi e tutti gli altri ingredienti e lasciare riposare un'ora.Formare delle palline grandi come una palla di golf e lasciare liev…

Risotto zucca e salvia

La zucca...Se dico zucca a tutti viene in mente Halloween, svuotata, buffa o spaventosa, per far ridere e divertire i bimbi..Ma la zucca è anche un ottimo ingrediente per succulenti piatti e preparazioni.Il suo sapore caratteristico la rende adatta a pietanze dolci e salate, dando libero spazio alla nostra fantasia culinaria. Oltre alla polpa è anche possibile utilizzarne i semi, per sfiziosi salatini o per creare oli da cosmesi.
In questo post però voglio proporvi il piatto che a me ha fatto conoscere la zucca, perennemente disdegnata perché non mi "ispirava" per poi scoprirne l'infinita bontà.. In questo piatto in particolare essa viene associata alla salvia che, con il suo gusto dominante, dona una sfumatura gustosa al caratteristico dolce della zucca..
 Ma veniamo al nostro risotto..
Ingredienti:400 gr zucca pulita e tagliata a cubetti320 gr risobrodo di carne o vegetalevino per sfumareuna decina di foglie di salviaaglio e cipolla olio extravergine di oliva
parmigiano e …