Passa ai contenuti principali

Stanchezza e felicità: festa del papà e zuccotto gelato

Stanchissima è dire poco..
Ieri giornata faticosa..
Tema: festa a sorpresa per il mio papà.. 

Io sola contro padelle, teglie, pentole e stampi a preparare la cena a buffet per la festa a sorpresa del mio papino che compiva 60 anni!
Ma ce l'ho fatta, tutto perfetto e nei tempi giusti.. Che soddisfazione!!
Auguri papà!! 

Credo che certi dolci diventino i nostri dolci del cuore per l'affetto che mettiamo nel farli, per il ricordo e anzi, spesso i ricordi, a esso associati.. E diventano i dolci della nostra vita, i nostri cavalli di battaglia, perché nel tempo si perfezionano e diventano parte di noi..

E per la festa del mio papà, con una ventina di giudici non potevo buttarmi che su un dolce certo, non semplice perché composto da svariati passaggi e tempi di attesa.. Ma completamente mio, e perfezionato negli anni crescendo con me..

Lo zuccotto gelato è assieme a altri pochi dolci, il mio cavallo di battaglia per eccellenza.. Un guscio di cioccolato nasconde al suo interno la cremosità del gelato fatto in casa.. quello genuino e buono, che si scioglie in bocca regalandoci il paradiso in un secondo!

Questa versione prevedeva al suo interno 2 tipi di gelato: after eight e crema.. 
Adoro la crema nella sua semplicità, adoro la freschezza dell'aftereight...

Ingredienti per il gelato alla crema:
200 ml panna 
300 ml latte intero
3 tuorli d'uovo
100 gr zucchero

Ingredienti per il gelato all'after eight(trovata sul sito cookaround qualche anno fa e mai abbandonata):
250 ml. di panna
250 ml. di latte
100 ml. di sciroppo di menta
70 gr. di zucchero
50 gr. di cioccolato spezzettato fondente/latte

Ingredienti per la copertura al cioccolato fondente:
350 gr cioccolato fondente
200 ml panna 

Per foderare lo zuccotto:
pan di spagna,
pandoro(quello che ho usato io in questo caso)/panettone
savoiardi o caporali.

Preparazione gelato:
 Il procedimento per la preparazione del gelato è molto semplice, mescolare a freddo tutti gli ingredienti (escluso il cioccolato che viene aggiunto quasi alla fine); porre nella gelatiera e lasciare solidificare (ci vorrà circa mezz'ora).
Nel caso del gelato l'aftereight aggiungere il cioccolato a 10 minuti dalla fine.
 Esecuzione ed assemblaggio:
Foderare lo stampo con il pandoro e bagnarlo con un po' di latte zuccherato.
Riempirlo fino a metà, coprire con uno strato di pandoro e riempire con il secondo gusto.
Terminare con altro pandoro.
Lasciare riposare 5 ore in frezeer, dopodiché sformarlo;
Preparare la copertura facendo sciogliere a bagnomaria il cioccolato ed aggiungerdo, una volta tolto dal fuoco, la panna girando energicamente con una frusta;
ricoprire l'intero zuccotto con la tecnica che più vi piace, io ho cercato di renderlo goffré.

Ecco il risultato finale.. Sono molto soddisfatta.. 
Forse prepararlo in occasione di una festa così speciale mi ha dato quel tocco in più.
 
Tanti auguri papà, sei il mio primo amore, ti adoro e ti voglio un bene infinito. 
La, sempre tua, piccola bimba di casa.

 

Ed un tuffo all'interno




Con questa ricetta partecipo al contest I dolci del cuore di Dolci a go go

http://www.dolciagogo.it/2014/02/i-dolci-del-cuoreun-nuovo-e-imperdibile.html 



http://cucinascacciapensieri.blogspot.it/2014/02/contest-il-mio-piatto-forte.html 



http://coccoledidolcezza.blogspot.it/2014/02/semisfere-al-gianduia-fondente-e-gelee.html 

Commenti

  1. Grazie, grazie di cuore per questa bellissima e dolcissima ricetta, sono molto felice che hai deciso di partecipare al mio contest con questo dolce, io non sono abilissima a fare lo zuccotto e di certo da te posso imparare tante cose! Un abbraccio, maddy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!
      Sono felice che ti abbia colpita! :)

      Un abbraccio

      Elimina
  2. Bravissima ! Un signor zuccotto che interpreta splendidamente il tema del contest. Inserisco subito e...ti aspetto con altre due ricette !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tanto contenta che ti piaccia!
      Si, spero di arrivare con nuove ricettine!!
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Caspita deve essere una bontà. Io non l'ho mai fatto. Gnam il gelato fatto in casa. Aspetto che faccia un po' più caldo e poi proverò.
    giardiniepasticcini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. É solo un po' laborioso per i tempi di attesa, ma è una grande soddisfazione...
      Si il gelato in questi giorni non è proprio stagionale, ma a casa mia ci sono sempre mille gradi quindi è sempre estate!! ihihihih

      Scherzi a parte, sono contenta ti piaccia, è un fine pasto alternativo alla classica coppa di gelato!
      :)

      un abbraccio

      Elimina
  4. Caspita deve essere una bontà. Io non l'ho mai fatto. Gnam il gelato fatto in casa. Aspetto che faccia un po' più caldo e poi proverò.
    giardiniepasticcini

    RispondiElimina
  5. Ma che bella ricetta complimenti !!!!
    Si vede ch eè fatta con amore !!!!!!!!
    Ti mando anche i link ai miei Blog se ti fa piacere vederli !
    E se hai voglia di iscriverti tra le mie lettrici !!!! Mi fa piacere !!!
    http://foodwineculture.blogspot.it/
    e questo di Ricette dei Bimbi
    http://aboutcookingandmore.blogspot.it/
    Ciao e complimenti ancora !!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pasta Piselli & Pancetta

D'estate, soprattutto a inizio settimana, dopo un weekend di mare e spiaggia, con pranzi veloci, al sacco, per godersi ogni minuto di sole, mi piace tornare in cucina e cucinare qualcosa di più ricercato e particolare.E se gli ingredienti sono freschi, come i pisellini che ho trovato oggi al mercato, e buoni, come la pancetta con cui ho deciso di accompagnarli, il risultato è garantito.Cottura veloce, per mantenere colori e sapori, e poco altro, giusto uno splendido sole a scaldarci durante il pranzo.
Ingredienti:250 gr cravattine200 gr pisellini sgusciati5 fettine di pancetta piacentina La Rocca1 cipollaolio extravergine di olivapepe e sale q.b.
Esecuzione:In una padella antiaderente, con poco olio, soffriggere la pancetta fino a farla diventare croccante.Togliere la pancetta e tenere in caldo.Nella stessa padella aggiungere la cipolla tritata e farla insaporire, soffriggendola dolcemente.Aggiungere i pisellini e far cuocere 5-10 minuti, fino a che essi non risultino teneri.Salare …

Pancakes albumi e yogurt

I pancake profumano di Natale, almeno in casa nostra..L'odore di burro che si scioglie sul fuoco,questa frittella che lentamente prende forma..Lo sciroppo d'acero, la marmellata, il miele o semplicemente lo zucchero a velo..La lentezza dei tempi, il "costringersi" a una colazione lenta, perché devi preparare l'impasto, cuocerlo e gustarlo..Ma un piccolo segreto posso svelarlo: l'impasto si può preparare la sera prima e alla mattina serve unicamente ritagliarsi pochissimo tempo per la cottura.
Questi pancake sono poi leggerissimi, con yogurt e albumi, così da poterseli concedere sempre, senza troppi sensi di colpa!
Ingredienti(per 8 pancakes):200 gr farina150 gr albumi100 gr zucchero250 gr yogurt bianco2 cucchiaini di lievito istantaneo per dolci1 pizzico di sale burro per la padellamarmellata di more frutti di bosco
Esecuzione: Mescolare in una boule la farina con lo zucchero e il lievito.unire gli albumi, il pizzico di sale e lo yogurt, mescolando bene.In una p…

Tiramisù alla Marilyn Monroe: Mascarpone e lamponi

Partiamo dal più classico dei dolci, quello che piace a tutti e che non stanca mai.Aggiungiamoci un risvolto sexy, per accogliere il tema proposto per Novembre dalla vincitrice dell' Mtchallenge dello scorso mese: la mitica Susy.Cosa può uscirne se non una sfida all'ultimo ciack?
Non sono impazzita, ma semplicemente entusiasta della sfida che Susy ci ha proposto: un tiramisù abbinato a un film o icona sexy.Nel suo post ci illustra la sua ricetta consolidata, lasciando però spazio alla nostra fantasia.Ed infatti inizialmente mi sono spaventata, non trovando la ricetta che potesse calzare per questo tema.. 
Poi ho pensato a lei, alla grandiosa Marilyn Monroe. Chi se non lei? La ricordiamo in "Quando la moglie va in vacanza" o in "A qualcuno piace caldo", storici e famosissimi film.
Cosa ho messo nel mio tiramisù ispirandomi a lei? Il rosso del suo rossetto, sempre impeccabile e mai sbiadito.La perfezione dei suoi capelli e del suo viso, candido e mai volgare.
Per…