Passa ai contenuti principali

Quando mia sorella si trasforma in pasticciera: Paste frolle con crema alla ricotta e fragole caramellate

Mia sorella è sempre stata quella delle ricette inventate... 

Io, superprecisa, quadrata... 
Lei, estrosa, fantasiosa e creativa...
Io, dedita alla pasticceria...
Lei, con una vocazione per i piatti salati...

Io e mia sorella siamo così, ci completiamo in qualsiasi aspetto, perfettamente complementari.

E questo avviene anche in cucina..
Entrambe cuciniamo dolce e salato, ma ognuna ha la sua preferenza...

Ogni regola ha però la sua eccezione, no?

Ecco, la pasta frolla è l'eccezione per mia sorella... E' il suo dolce piatto forte.. 
Versatile e dai tanti aspetti si presta ad accontentare il suo estro.. Perché anche in pasticceria lei deve inventare, almeno un po'! ;)

Questa che vi propongo è una ricetta tutta sua, che ha incontrato i gusti di tutti e zittito il mio super spirito critico in fatto di dolci... Descrivere questa ricetta come divina è riduttivo!

Per la pasta frolla al cacao(Montersino):
235 g farina 00
15 g di cacao amaro
150 g di burro (a temperatura ambiente)
100 g di zucchero a velo
40 g di tuorli
mezzo baccello di vaniglia
 Per la pasta frolla bianca(Montersino):
ingredienti:
 
135 gr zucchero a velo
 
55 gr tuorlo d'uovo
 
200gr burro
 
335 gr farina
1/2 bacca di vaniglia
buccia di limone qb
2gr di sale 
Per la crema di ricotta:
500 gr ricotta
2 cucchiai di zucchero a velo

Per le fragole:
500 gr fragole 
un bicchirino di zibibbo
2 cucchiai zucchero di canna

Esecuzione:
Per la frolla al cacao:
Lavorare la farina, il cacao e la vaniglia con il burro e farli sabbiare.
Aggiungere lo zucchero a velo e poi i tuorli ed impastare.
Quando l'impasto e' omogeneo, formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e metterlo in frigorifero per 30 minuti.
Per la frolla bianca:
Setacciare la farina unire i tuorli,lo zucchero e gli aromi.
Successivamente unire il burro ammorbidito e lavorare fino ad ottenere un impasto morbido.
Mettere in frigorifero per almeno 30 minuti. 

Tirare la pasta, creare dei dischi e foderare con questi ultimi degli stampini rotondi.
Cuocere in forno a 180°C per 10-15 minuti. Sfornare e far raffreddare completamente.


Nel frattempo lavorare con un cucchiaio e setaccio la ricotta ed infine aggiungervi la zucchero a velo.

In una padella scaldare le fragole tagliate a cubetti con lo zucchero, sfumare con lo zibibbo e far cuocere qualche minuto.

Assemblaggio:
Sformare la pasta frolla, riempirla con la crema di ricotta e "affogare" con la salsa alle fragole caramellate.



Ed ecco il risultato, Marta pasticcera voto 10+!

 



http://cucinascacciapensieri.blogspot.it/2014/02/contest-il-mio-piatto-forte.html 
http://coccoledidolcezza.blogspot.it/2014/02/semisfere-al-gianduia-fondente-e-gelee.html 

Commenti

  1. Grazie mille per questa seconda ricetta davvero invitante e super golosa!
    Inserita! bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contenta che ti piaccia!!! ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Ma che brava ! Anche questa ricetta in perfetto stile contest. Appena torno a casa dalla montagna la inserisco nell'elenco, con l'Ipad non riesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti sia piaciuta! La croccantezza e friabilità della pasta frolla si contrappone alla cremosità della ricotta, con una piccola nota acidula data dalle fragole!
      Un abbraccio!!

      Elimina
  3. Sembrano davvero buonissime!
    Io poi ho un debole per la pasta frolla, mi piace in ogni variante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!! Anche mia sorella adora la pasta frolla ed ogni tanto cerca di inventarsi dolcetti nuovi!
      Siamo contente ti piaccia! Provale se hai tempo, meritano! ;)

      Elimina
  4. Devono essere buonissimi questi dolcetti !!!!
    Brave !!!
    Ti mando anche i link ai miei Blog se ti fa piacere vederli !
    E se hai voglia di iscriverti anceh tu tra le mie lettrici !!!!
    Mi farebbe piacere !!!!!! :)
    http://foodwineculture.blogspot.it/
    e questo di Ricette dei Bimbi
    http://aboutcookingandmore.blogspot.it/
    Ciao e complimenti ancora !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima! Ti veniamo a trovare molto volentieri!!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tiramisù alla Marilyn Monroe: Mascarpone e lamponi

Partiamo dal più classico dei dolci, quello che piace a tutti e che non stanca mai. Aggiungiamoci un risvolto sexy, per accogliere il tema proposto per Novembre dalla vincitrice dell' Mtchallenge dello scorso mese: la mitica Susy. Cosa può uscirne se non una sfida all'ultimo ciack?
Non sono impazzita, ma semplicemente entusiasta della sfida che Susy ci ha proposto: un tiramisù abbinato a un film o icona sexy. Nel suo post ci illustra la sua ricetta consolidata, lasciando però spazio alla nostra fantasia. Ed infatti inizialmente mi sono spaventata, non trovando la ricetta che potesse calzare per questo tema.. 
Poi ho pensato a lei, alla grandiosa Marilyn Monroe.  Chi se non lei? La ricordiamo in "Quando la moglie va in vacanza" o in "A qualcuno piace caldo", storici e famosissimi film.
Cosa ho messo nel mio tiramisù ispirandomi a lei?  Il rosso del suo rossetto, sempre impeccabile e mai sbiadito. La perfezione dei suoi capelli e del suo viso, candido e mai volgare.
Per…

La Sicilia nel cuore.. e nel piatto: Pasta con tonno, datterini e pesto di pistacchi

La Sicilia, terra dei miei nonni materni, io non l'avevo mai vista. E cosa mi ero persa. Terra di storia, quella antica. Di templi, cattedrali e monumenti. Terra di sapiente cultura culinaria, un mix di etnie, che si sono susseguite, lasciando la loro traccia nei piatti che raccontano quest'isola.
E io non potevo che innamorarmene. Degli usi e costumi, radicati della quotidianità delle persone. Degli accenti e cadenze nel parlare, che a me sono suonati così familiari. Dei modi, che ti fanno sentire come se fossi a casa. Delle storie che ti racconta la gente del luogo, che in quei luoghi ci ha vissuto, lavorato.
Ho imparato in questa vacanza, non ho solo viaggiato. Sono rimasta affascinata dai racconti e ne ho fatto tesoro.
Ho cercato in questa ricetta di riassumere quello che mi è rimasto più nel cuore di questo viaggio:  la tonnara della splendida isola di Favignana, raccontata dal cuore innamorato di un suo lavoratore, Zio Peppe. le saline di Trapani, dove, abbagliati dal sole, si capisc…

Pasta Piselli & Pancetta

D'estate, soprattutto a inizio settimana, dopo un weekend di mare e spiaggia, con pranzi veloci, al sacco, per godersi ogni minuto di sole, mi piace tornare in cucina e cucinare qualcosa di più ricercato e particolare. E se gli ingredienti sono freschi, come i pisellini che ho trovato oggi al mercato, e buoni, come la pancetta con cui ho deciso di accompagnarli, il risultato è garantito. Cottura veloce, per mantenere colori e sapori, e poco altro, giusto uno splendido sole a scaldarci durante il pranzo.
Ingredienti: 250 gr cravattine 200 gr pisellini sgusciati 5 fettine di pancetta piacentina La Rocca 1 cipolla olio extravergine di oliva pepe e sale q.b.
Esecuzione: In una padella antiaderente, con poco olio, soffriggere la pancetta fino a farla diventare croccante. Togliere la pancetta e tenere in caldo. Nella stessa padella aggiungere la cipolla tritata e farla insaporire, soffriggendola dolcemente. Aggiungere i pisellini e far cuocere 5-10 minuti, fino a che essi non risultino teneri. Salare …