Passa ai contenuti principali

Viva l'hamburger per l'MTChallenge n°49!


Questo mese la sfida del l'MTChallenge mi vede particolarmente entusiasta.
Primo perché la vincitrice é una MTCMember che stimo molto e la cui cucina mia piace tantissimo, secondo perché a lei va il merito della ricetta per la sfida di questo mese: L'Hamburger.
Bellissimo, buonissimo, gustosissimo!
Gli hamburger trovo siano un magnifico piatto unico per risolvere una cena veloce, un cibo che sa di amicizia e di serate in compagnia, senza dover spignattare troppo ai fornelli.
E un brava lo dobbiamo certamente ad Arianna che nel suo post ci ha spiegato ogni trucco ed astuzia per creare queste leccornie!
La nostra prima versione - eh si, non ve la caverete con una sola ricetta - si basa sull'hamburger nel vero senso della parola. Un panino farcito quindi con vera carne, rigorasamente battuta a coltello (e ringraziamo l'amico macellaio che mi ha salvata!), non particolarmente condita, ma arricchita a livello di cornice, da un ottimo formaggio di capra Beppino Occelli e da ben due salse che insieme stanno a meraviglia: un Chutney ai frutti di bosco e una gelatina alla birra.
Un'estasi per il palato...
Il tutto accompagnato da chips-vegetables, fettine di ortaggi misti che magnificamente contrastano, nella loro croccantezza con un panino super!
Ingredienti: 
Per 4 panini (ricetta direttamente presa dal post di Arianna):
250 g di farina
130 g di latte
20 g di burro
10 g di zucchero
5 g di strutto
5 g di sale
4 g di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di miele (da noi omesso)
 un poco di latte
semi di zucca
Per il chutney ai frutti di bosco:
1 kg di cipolle bianche
150 gr frutti rossi
130 gr zucchero 
150ml aceto bianco
un pizzico di sale

Per la gelatina di birra:
33 cl di birra doppio malto
1 fruttapec 1:1
150 gr zucchero

500gr carne di manzo battuta a coltello
formaggio di capra q.b.
insalata
pomodori cuore di bue
cipolle di tropea

Per l'accompagnamento:
carota
barbabietola al vapore
patata dolce
patata 



Esecuzione:
Per i panini:
Intiepidire il latte, scioglierci il lievito e lasciar riposare per una decina di minuti. In una boule di vetro capiente setacciare la farina, formare una fontana, versare il latte poco per volta e lasciarlo assorbire mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungere lo strutto ed il burro a temperatura ambiente e il sale e lo zucchero. Impastare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeno.
Coprire con della pellicola e un panno e lasciar lievitare fino al raddoppio (1-2 ore). Prendere l'impasto,sgonfiarlo leggermente cercando di formare un rettangolo che poi piegherete.
Dividetelo idealmente in tre parti, sovrapponete la parte di destra al centro ed idem con la sinistra (al centro, sopra la destra). Ora rigirate di 90° e fate lo stesso.
Far riposare così l'impasto, con la chiave (la parte della piega) rivolta verso il basso e coperto da un panno per una mezz'oretta. Formare poi i buns (con queste dosi mi vengono 4 panini da circa 80-90 g l'uno). Poggiarli su una teglia coperta da carta da forno e con il palmo della mano schiacciarli leggermente.
Far riposare coperti da pellicola per una mezz'oretta.
Spennellarli con il latte, cospargere di semi di zucca ed infornare a 180° fino a doratura.
Nel frattempo preparare le salse.
Per il chutney:
Tritare finemente le cipolle e metterle in una capiente casseruola con un poco di acqua.
Aggiungere l'aceto e il sale.
Aggiungere lo zucchero e i frutti rossi.
Cuocere per un'oretta circa, finché i liquidi non saranno evaporati.
Lasciare raffreddare completamente.

Per la gelatina alla birra:
In una casseruola versare la birra, il fruttapec e portare a ebollizione.
Aggiungere lo zucchero e far cuocere qualche minuto.
Spegnere il fuoco e far raffreddare, prima a temperatura ambiente e poi in frigo.
Per la carne: 
Condire la carne con un pizzico di sale e poco pepe (una buona carne non va "nascosta" da altri ingredienti).
Cuocerla sul barbeque pochi minuti per lato. 

Per l'accompagnamento:
Tagliare le verdure a fette sottili e disporle su un canovaccio ad asciugare.
Friggere in abbondante olio.
Scolarle su carta assorbente in modo che restino ben separate per asciugarsi al meglio e restare croccanti.
Salare.

Assemblaggio:
Tagliare il panino a metà.
Disporre nell'ordine: insalata, pomodori a fette, cipolle a fette, hamburger, chutney, formaggio e gelatina.
Coprire con l'altra fetta di pane.

...
Addentare!
...



 Ecco la foto dell'interno, cottura leggermente al sangue per la sottoscritta!


Con questa ricetta partecipo all'MTChallenge n°49

http://www.mtchallenge.it/2015/06/mtc-n-49-la-ricetta-della-sfida-di.html

Commenti

  1. e brave le mie donne! come sempre da voi ci sono ricette nuove, siete riusce a rendere originale, un piatto rivisto e rivisto, in tutte le forme, colori e gusti! insolita la scelta delle salse anche a livello cromatico...ma d'altronde voi non siete mai scontate! Bravissime! bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Maddy, sei un tesoro!
      Le salsine meritano di essere provate, anche come semplice abbinamento ad un piatto di formaggi!
      Un grande abbraccio!
      Smack

      Elimina
  2. Un super mega panino da svenimento :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheh, mega davvero... Addentarlo non é stato facile! ;P
      Un abbraccio

      Elimina
  3. "addentare" mi piace da matti :-)
    ma siete sicure che non sia un'indicazione superflua?
    Ottimo lavoro: ok partire da una base "giusta",con poco condimento,vista la ricchezza dell'insieme,ok assemblaggio e cottura, moooolto ok il chutney di frutti rossi con il formaggio di capra, okeyssimo tutto il resto-e mi fermo qui, perchè non so più declinare l'ok,ma ci siamo capiti :-)
    E questo sarebbe solo il primo, oltretutto :-)
    Allaccio le cinture!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A noi piacciono da matti tutti i tuoi ok cara Alessandra! ;D

      Allaccia, allaccia e parti con noi in questo excursus hamburgeriano... E meno male che avete posto un limite, potevamo rimpinzarci di panini tutto il mese se ci davate carta bianca!

      Un abbraccio!

      Elimina
  4. Se tu dici attentare... io addento...e senza femminilità che della finezza in questo caso ci faccio poco e niente. :)))
    L'hamburger è condivisione ed amicizia hai ragionissima. E l'amicizia per me è un pilastro fondamentale nella vita, ancor prima e ancor più dell'amore. Condividere del cibo poi è il gesto più bello che ci sia.
    Se poi condividiamo hamburger... chetelodicoaffà? :)
    La carne hai fatto benissimo a condirla poco. Il tuo panino è ricco, gustoso, hai fatto una chutney di frutti in cui mi ci tufferei senza ritegno per poi aggrapparmi alle scialuppe di formaggio di capra e riprendere la navigazione su torrenti di gelatina alla birra mentre sgranocchio le chips di verdure.
    Oh mamma... se questo è il tuo primo, allaccio le cinture insieme alla Van Pelt!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh cara, dovevi vedermi il primo morso: ero tutto tranne che fine e femminile! Ahahahah!
      Mi piace da morire il tuo "naufragio" nel mio panino...! ^_^
      Un abbraccio cara e grazie per la splendida scelta della ricetta della sfida!
      Smack

      Elimina
  5. Gelatina di birra......sono impazzita già leggendo questo! E pure io voglio addentareeeee!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti durò, io non l'avevo mai provata a fare ed è semplice e buona!
      Addenta addenta!! ;)

      Elimina
  6. Intrigante sia la gelatina di birra che il chutney... bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gusti un po' inusuali che insieme stanno a meraviglia...!
      Grazie mille cara! ^_^

      Elimina
  7. Se fossi carnivora divorerei in un attimo questo "grattacielo" hamburger, geniale la gelatina di birra e il chtney con la cipolla e i frutti rossi, complimenti per la fantasia e la realizzazione!

    RispondiElimina
  8. Risposte
    1. Grazie mille del complimento cara, cercherò, sperando che il tempo me lo permetta di proporre anche una versione vegetariana che spero possa incontrare meglio i tuoi gusti! ^_^
      Un grande abbraccio

      Elimina
  9. Ogni volta che apro questo blog sorrido, l'immagine mi mette una grande allegria! E quelle salsine mi mettono una fame, ma una fame...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh.. Noi tritine ti ringraziamo! Siamo felici ti piaccia la nostra immagine di profilo! ;)
      Grazie per i complimenti! ^_^

      Elimina
  10. Sai che non ho mai provato a fare un chutney? L'ho mangiato in accompagnamento a carni a casa di un'amica ma non mi ci sono mai cimentata.
    Bello il tuo abbonamento. Un BRAVA te lo meriti proprio.
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Nora!
      E per il chutney, provalo.. Io l'ho provato in tante versioni e con vari abbinamenti.. Merita!
      Un abbraccio

      Elimina
  11. Sono solo al terzo e sono già svenuta. Per un hamburger di quel tipo potrei fare carte false. Leggo di chutney ai frutti di bosco, leggo di gelatina di birra (che ti copierò quanto prima, perché ne sono golosissima) e il formaggio e le chips di verdure. Se dovessi pensare a uno spot pubblicitario direi Nel Mc che vorrei ci sta un hamburger così.. altro che striminziti panini di dubbia farcitura :) Bravissima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh, un panino gourmet, potremmo definirlo!
      Se provi la gelatina sarò curiosa di sapere il tuo giudizio: io appena provata, volevo farci il bagno! ;P
      Grazie cara, un abbracciotto!

      Elimina
  12. Il formaggio di capra con le composte o chutney di frutti di bosco è un abbinamento molto goloso che adoro particolarmente. La gelatina di birra è una vera raffinatezza.
    Complimenti davvero. Mi avete proprio conquistata. Per me la gara è finita qui.
    Ne approfitto per salutarvi, per un po' metto il blog in stand by e me ne vado un po' al mare. Buona domenica e in bocca al lupo per la sfida. Anche se il lupo si mangerebbe volentieri l'hamburger. ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Formaggi e composte agrodolci sono il nostro massimo, felici che ti piaccia la nostra versione!
      Beata te che vai al mare, riposati e goditi le vacanze...!
      E magari in un barbeque ci sta anche un paninozzo di questi! ^_^
      Smack

      Elimina
  13. Il tuo panino è da urlo e le salse che hai utilizzato si sposano meravigliosamente con questo hamburger "di vera carne" ;-))
    Bellissimo e sicuramente buonissimo :-P
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tiramisù alla Marilyn Monroe: Mascarpone e lamponi

Partiamo dal più classico dei dolci, quello che piace a tutti e che non stanca mai. Aggiungiamoci un risvolto sexy, per accogliere il tema proposto per Novembre dalla vincitrice dell' Mtchallenge dello scorso mese: la mitica Susy. Cosa può uscirne se non una sfida all'ultimo ciack?
Non sono impazzita, ma semplicemente entusiasta della sfida che Susy ci ha proposto: un tiramisù abbinato a un film o icona sexy. Nel suo post ci illustra la sua ricetta consolidata, lasciando però spazio alla nostra fantasia. Ed infatti inizialmente mi sono spaventata, non trovando la ricetta che potesse calzare per questo tema.. 
Poi ho pensato a lei, alla grandiosa Marilyn Monroe.  Chi se non lei? La ricordiamo in "Quando la moglie va in vacanza" o in "A qualcuno piace caldo", storici e famosissimi film.
Cosa ho messo nel mio tiramisù ispirandomi a lei?  Il rosso del suo rossetto, sempre impeccabile e mai sbiadito. La perfezione dei suoi capelli e del suo viso, candido e mai volgare.
Per…

La Sicilia nel cuore.. e nel piatto: Pasta con tonno, datterini e pesto di pistacchi

La Sicilia, terra dei miei nonni materni, io non l'avevo mai vista. E cosa mi ero persa. Terra di storia, quella antica. Di templi, cattedrali e monumenti. Terra di sapiente cultura culinaria, un mix di etnie, che si sono susseguite, lasciando la loro traccia nei piatti che raccontano quest'isola.
E io non potevo che innamorarmene. Degli usi e costumi, radicati della quotidianità delle persone. Degli accenti e cadenze nel parlare, che a me sono suonati così familiari. Dei modi, che ti fanno sentire come se fossi a casa. Delle storie che ti racconta la gente del luogo, che in quei luoghi ci ha vissuto, lavorato.
Ho imparato in questa vacanza, non ho solo viaggiato. Sono rimasta affascinata dai racconti e ne ho fatto tesoro.
Ho cercato in questa ricetta di riassumere quello che mi è rimasto più nel cuore di questo viaggio:  la tonnara della splendida isola di Favignana, raccontata dal cuore innamorato di un suo lavoratore, Zio Peppe. le saline di Trapani, dove, abbagliati dal sole, si capisc…

Di ritorno dalle vacanze con una ricetta tutta ligure: Pansoti in salsa di noci

Le vacanze sono finite, trascorse, terminate. Adoro viaggiare, scoprire nuovi angoli di bellezza, rimanere abbagliata dalla cultura dei luoghi e delle persone. Ma adoro anche tornare, rivedere i miei angoli di paradiso, rispolverare le mie, di tradizioni, questa volta... Magari con un pizzico di innovazione.
E così nascono questi pansoti, tipica ricetta della mia terra e pilastro saldo della mia cucina. Li ho già fatti molte volte, ma questi rappresentano la versione più povera, priva di ricotta con unicamente tante verdure di campo nel ripieno.

Per dare un tocco di innovazione ho inserito pezzettini di foglie di maggiorana nella sfoglia.


Ingredienti: Per la pasta: 400 gr farina 2 uova foglioline di maggiorana acqua q.b. Per il ripieno: 1 kg preboggion(erbe di campo miste) 1 spicchio di aglio parmigiano reggiano q.b. maggiorana noce moscata Per la salsa di noci: 200 gr noci 50 gr pinoli 4 foglie di prezzemolo maggiorana 1 spicchio di aglio mollica di un panino ammollata nel latte
Esecuzione: Impastare tutti gl…